Tuesday, January 31, 2012

giulia sagramola: an interview

After a long time that this interview is in my email, in the end here it is here too.
Today it is snowing and Giulia is the kind of person that gives you warmth with a gaze. 
I met her last Summer because she had to silk screen her monsters and the totebags from Corpoc, then we met again at the first Band Loch Markt (today I received a CD with some pictures, soon a reportage). 
From Bologna with love, here you are Giulia Sagramola: 

Me. Who are you? Can you talk a bit about you? 
Giulia. Hello I am Giulia Sagramola, I am born in the 85, I work as freelance illustrator and comic author, I live in Bologna since 1 year and a half. 

Me. Can you tell us a little about your background? 
Giulia. I studied visual communication at ISIA in Urbino and illustration at Escola Massana. I have an autoproductions label with Cristina Spanò, it is called Teiera we produce big and small illustrated comics books, quite often handmade. I worked with Einaudi, Topipittori, The New Yorker, Coconino Press, Mondadori, Il Battello a Vapore and Tunué.
I published two comic books, the first is a collection of stories from my blog, Milk and Mint (Proglo, 2008) and Bacio a cinque (Topipittori, 2011) that talks about my childhood. I am also part of the collective Zizì, we are five illustrators who work together.

Me. Are you a full day crafter or beyond illustration do you do something else? 
Giulia. Since few months I am a full time freelance: illustrations, comics, graphic design, craft, silk screen and other stuff. I worked with Hamelin as well, it is an organization who manages the comic festival Bilbolbul. Sometimes I do organize workshops and art shows.

Me. Where do you find inspiration?
Giulia. Everyday life, things I discover through visual arts, music, cinema, literature. To look, listen, feel with attention.

Me. Which is the forst step you do before a new project?
Giulia. Cleaning up: desk, room, home than focusing on what I am going to do, it helps me to keep my thoughts in order.
Me. I know you have some parallel projects beyond your personal job, do you want to talk about Teiera autoproduzioni or the collective Zizì?
Giulia. In Urbino I learned how to work in a group, to design with other people, I am grown up thanks to my school fellows, to the thoughts exchange, it is something you risk to forget when you work alone, most of all if you don't have a studio. Beacuse of that I love to work, collaborate with other people, it is something I like.
Teiera is an autoproduction label, it is born from the friendship with Cristina Spanò, ex school fellow at ISIA and passionate of comics as me. It was really natural to start together, to offer and create our ideas as we love. We create small monographical books and more coplex books. The last we did is Ten steps until nothing: 10 stories from small to big, 10 comics authors.
Zizì is a collcetive made of 5 illustrator girls, born in the end of 2008, we are 5 different illustrators, we collaborate to visual projects as fanzine or shows, every month we suggest an artist to keep in mind on our website www.zizicollective.com in the field Scelta del mese (choice of the month).

Me. Is there someone you'd love to collaborate with (from past or present)?
Giulia. No one in particular, I never thought about that, there are so many artists (now and in the past), that I love and follow, I'd just like to watch them while they are working, to learn.

Me. Which artists or designers are you following so late?
Some italian friends I am following right now are Giulia Guerra, Olimpia Zagnoli, Umberto Mischi, Sarah Mazzetti, Giulia Garbin, Philip Giordano, Fabio Tonetto and Ohioja.

Me. Which of your projects/products is the most successfull one?
Giulia. My book Bacio a cinque it is gathering a lot of success and I am really happy about that. My monster pillow continues to have fan, since two years there are people writing me and asking for it.

Me. Can you describe your average day from waking up to night?
Giulia. I am a bit repetitive :-) emails and designs emails and designs. I wake up in the morning depending on the sleeping time (if I don't have crazy delivery I try to sleep 8 hours, but it is hard). I have breakfast, I answer email/facebook/blog, ecc., I check the feeds and then I work. Lunch, then if I can I make a relax break reading a comic, looking a tv serie and the I go back to work. Dinner and again work, but I try to work on my own projects. Around 1-2 am I go bed, but I always read a book before sleeping. My days are always different, it depends on the delivery I have, if I have to travel, what I do have to ship, print or buy, visit friends and people I am working with. In general I'd like to go more out.

Me. When you are not working what do you like to do?
Giulia. I like sleeping till late, read everything, watching movies or tv series, listen to concerts, dance, join some friend for a tea or an appetizer, to eat sweets, to go to a show or a bookshop, going around in districts I don't know.

Me. I know you love Basset Hound, if you'd have one how it would be called? DO you have other animals instead?
Giulia. I'd lime to have a black short hair Basset Hound called Arturo. The name born few years ago, while I was reading an Elsa Morante's book, I don't know why, I like it and it sounds like a basset. In Bologna I don't have animals, while at my parents place we have a shrewd dog and three soft cats.

Me. The Top-5 of the place we must visit in Bologna (every kind of).

Me. A hidden dream?
Giulia. I do have practical dreams: the work in front of me, all of them will be recognized as they are, I'd like to be taken seriously from whom are asking me a job. Then a collective place/studio and other personal stuff, for example the famous dog we were talikng above :-).

Me. Your favorite magazines or blogs?
Giulia. 50watts/ itsnicethat website and paper, the blog lezinfo, the comic magazine CanicolaInternazionale, the magazine Thegentlewoman

Io. Is there something I didn't asked about, but you'd say?
Giulia. I guess I talked too much:o)
-
Dopo tanto tempo che quest'intervista è nella mia casella di posta finalmente eccola anche qui.
Oggi nevica e Giulia è una di quelle persone che ti sanno dare calore con uno sguardo.
Ci siamo conosciute quest'estate perché doveva serigrafare i suoi mostri e le totebags da Corpoc, poi ci siamo riviste alla prima edizione del Band Loch Markt (mi è arrivato oggi un CD con la prima trance di foto, quindi presto farò un reportage).
Da Bologna con amore, ecco a voi Giulia Sagramola:


Io. Chi sei? Potresti dirci qualcosa di te?
Giulia. Ciao sono Giulia Sagramola, sono nata nell'85, lavoro come illustratrice freelance e autrice di fumetti, vivo a Bologna da un anno e mezzo.


Io. Ci racconti un pochino del tuo background?
Giulia. Ho studiato comunicazione visiva all'ISIA di Urbino e illustrazione all'Escola Massana. Ho un'etichetta di autoproduzioni con Cristina Spanò, si chiama Teiera e produciamo libri illustrati a fumetti, grandi e piccoli, molto spesso realizzati a mano. Ho lavorato con Einaudi, Topipittori, The New Yorker, Coconino Press, Mondadori, Il Battello a Vapore e Tunué. Ho pubblicato due libri a fumetti, uno è la raccolta delle storie tratte dal mio blog, Milk and Mint (Proglo, 2008) e Bacio a cinque (Topipittori, 2011) che parla della mia infanzia. Faccio anche parte del collettivo Zizì, siamo cinque illustratrici che collaborano insieme.


Io. Sei una creativa a tempo pieno o oltre all'illustrazione di occupi anche di altro?
Giulia. Da alcuni mesi sono una freelance a tempo pieno: illustrazioni, fumetti, grafica, craft, serigrafie e quant'altro. Ho lavorato anche con Hamelin, l'associazione che cura il festival di fumetto Bilbolbul. A volte organizzo workshop e curo mostre collettive.


Io. Qual'è la tua maggior fonte di ispirazione?
Giulia. La vita di tutti i giorni, quello che scopro attraverso le arti visive, la musica, il cinema, la letteratura. Guardare, sentire, ascoltare cercando di farlo con attenzione.


Io. Qual'è il primo passo che compi prima di iniziare un nuovo progetto?
Giulia. Mettere in ordine: scrivania, camera, casa, per poi focalizzarmi su quello che andrò a fare, mi aiuta a mettere in ordine i pensieri.


Io. Oltre al tuo lavoro personale so che hai progetti paralleli, vuoi parlarci di Teiera autoproduzioni e del collettivo Zizì?
Giulia. Ad Urbino ho imparato a lavorare in gruppo, a progettare cose insieme agli altri, sono cresciuta anche grazie alla vicinanza con i miei compagni di corso, allo scambio di opinioni, è una cosa che dopo gli studi si rischia di perdere, chiusi a lavorare, soprattutto se non si ha uno studio. Per questo sempre di collaborare con gli altri, è una cosa che mi piace, mi diverte e mi completa.
Teiera è un etichetta di autoproduzioni, è nata dall'amicizia con Cristina Spanò, ex compagna di studi all'ISIA e come me, appassionata di fumetti. Unirci è venuto naturale per proporre le nostre idee e realizzarle come più ci piace. Creiamo piccoli albetti monografici e libri più complessi, antologici. L'ultimo uscito è Ten steps until nothing: 10 storie dal piccolo al grande, 10 autori a fumetti.
Zizì è un collettivo di illustratrici nato verso la fine del 2008, siamo 5 illustratrici dai segni diversi, collaboriamo a progetti collettivi come fanzine e mostre, ogni mese proponiamo un'artista da tenere d'occhio sul nostro sito www.zizicollective.com nella sezione Scelta del mese.


Io. C'è qualcuno con cui sogni di collaborare (qualcuno del passato o del presente)?
Giulia. Uno in particolare no, non ci ho mai pensato, ci sono tantissimi artisti (sia di adesso che del passato), che ammiro e seguo, con cui mi piacerebbe lavorare, ma anche solo guardare mentre lavorano, per imparare.


Io. Quali artisti o designer stai seguendo nell'ultimo periodo?
Giulia. Tantissimi, te ne cito alcuni, di getto: Jillian Tamaki, Lilli Carré, Micah Lidberg, Ana Albero, Sandrine Martin, Eugenia Barinova, Sara Varon, André Da Loba, Laura Carlin, Aya Kakeda, Misako Mimoko.
Alcuni amici italiani che sto seguendo molto in questo periodo sono Giulia Guerra, Olimpia Zagnoli, Umberto Mischi, Sarah Mazzetti, Giulia Garbin, Philip Giordano, Fabio Tonetto e Ohioja.


Io. Quale pensi che sia il tuo progetto/prodotto di maggior successo?
Giulia. Il mio libro Bacio a cinque sta riscuotendo molto interesse e questo mi fa davvero piacere. Il mio mostrino cuscino continua a trovare fan, a distanza di due anni le persone mi scrivono perché vogliono averne uno.


Io. Potresti descrivere una tua giornata tipo dal risveglio a notte fonda?
Giulia. Diciamo che è abbastanza ripetitiva :-) email e disegni email e disegni. La mattina mi sveglio, a seconda di quando sono andata a dormire la notte (quando non ho consegne folli cerco di dormire 8 ore, ma è dura). Faccio colazione, mi metto a rispondere alle email/facebook/blog, ecc., controllo un po' i feed e poi al lavoro. Pranzo, se posso faccio una pausa relax leggendo un fumetto o guardando una puntata di una serie tv e poi ricomincio a lavorare. Cena e poi di nuovo al lavoro, magari più su cose mie. Intorno all'una o alle due vado a dormire, ma prima leggo sempre un libro. Le giornate sono spesso diverse, dipende dalle consegne, se devo fare dei viaggi, dai giri che devo fare per spedire le mie cose, fare stampe o acquisti, vedere amici e persone con cui sto facendo qualcosa, in generale vorrei uscire di più.


Io. Quando non lavori cosa preferisci fare?
Giulia. Mi piace dormire fino a tardi, leggere di tutto, guardare film e serie tv, andare ai concerti, ballare, vedermi con qualche amica per un tè o un aperitivo, mangiare dolci, andare a una mostra, in libreria, girare zone che conosco meno della città.


Io. So che ti piacciono i bassotti, se ne avessi uno che nome gli daresti e perché? Hai invece altri animali?
Giulia. Mi piacerebbe avere un bassotto nero focato a pelo corto di nome Arturo. Il nome è nato alcuni anni fa, mentre leggevo il libro di Elsa Morante, non so perché, mi piace come suona su un bassotto. A casa a Bologna non ho animali purtroppo, ma a casa dei miei genitori abbiamo un cane furbo e tre gatti morbidosi.


Io. La top-5 dei luoghi da visitare di Bologna (di qualsiasi genere essi siano).
Giulia. Elastico Confezioni Paradiso Modo Infoshop Il Gelatauro Libreria Giannino Stoppani 


Io. Un sogno nel cassetto?
Giulia. Ne ho di pratici: semplicemente che questo diventi per me (ma per tutti) un lavoro riconosciuto come tale, vorrei che fosse preso seriamente sia da chi ti chiede un lavoro, ma anche da chi lo fa o lo vorrebbe fare. Poi di mio, sogno uno spazio/studio di lavoro collettivo e tante altre cose a livello personale, tra cui avere quel famoso cane di cui sopra :-).


Io. Riviste o blog preferiti?
Giulia. 50watts/ itsnicethat il sito ma anche cartaceo, il blog lezinfo, la rivista a fumetti CanicolaInternazionale, la rivista Thegentlewoman


Io. C'è qualcosa che non ti ho chiesto, ma che vorresti dire?
Giulia. credo di aver parlato fin troppo :o) 
xxxcoki

Tuesday, January 17, 2012

new collection


New Collection Rings Necklaces Drops
Since about 14 hours the new collection is online on Etsy, I am really proud of the products and I hope you'll love them! 
There are crochetted rings, crochetted heart necklaces and drops with lavender of thousand of colors. 
If you're still interested into the old collection, you can find it on Etsy anyway and on a 50% discount. In the next days I'll add a product dedicated to Valentine's Day and made with hearts crafted my Pollaz and me.
-
Da circa 14 ore la nuova collezione è disponibile on line su Etsy, sono molto fiera dei prodotti e spero piacciano anche a voi! 
Ci sono gli anelli all'uncinetto, i ciondoli a cuore e gocce alla lavanda di mille colori. 
Se foste comunque interessati alla vecchia linea, la potete trovare comunque nel negozio Etsy e scontata del 50%. 
Nei prossimi giorni aggiungerò un prodotto dedicato al San Valentino e fatto con i cuori realizzati in collaborazione con Pollaz.
xxxcoki

Sunday, January 15, 2012

second band loch markt



Band Loch Band Loch
Are you ready for the second edition of the Band Loch Markt?
I am, definitively!
It will be on January 29th from 16 to 21 in the same location of the last time.
Band Loch Markt #2 
creative meeting of DIY 
January 29th, 2012 - 16.00-21.00 
c/o Edonè, via Gemelli (snc), Bergamo (Italy) 
We have a surprise project for the circumstance, there will be new exhibitors and some surprises from Etsy are coming (they shipped a special box from Berlin, who knows what's inside?).
Here you are an overview of what you'll find:
1) Obviously the three of the Band (me, Bea and Raffi)
2) Winstan and Mr+Mrs Bananas with their music
3) A special snack cooked by the Band
4) And the 17 amazing exhibitors: Alessandra Beltrame, Angela Fattori, Cinzia Zenocchini, Elemania Collection, Filippo Olioso, Gaia6Gattini, Giacomo Bagnara, Kre Little Lab, Pietro Mazza, Larinani, Lucciole, Meike Everaarts, Ninù, Qcre, Studio Fludd, Tania Fedeli – Pesci rossi, The Yarn Kitchen

Even if she is not a sponsor I want to thank Camilla aka Zelda was a writer (you can see her banner on the right) for the lovely post she made about the Markt.
-
Siete pronti per la second a edizione del Band Loch Markt?
Io sì, decisamente! Sarà il 29 gennaio dalle 16 alle 21 nella stessa location della scorsa volta.
Band Loch Markt #2 
creative meeting of DIY 
29 gennaio, 2012 - 16.00-21.00 
c/o Edonè, via Gemelli (snc), Bergamo (Italy) 
Abbiamo pensato ad un progetto a sorpresa per l'occasione, ci saranno nuovi espositori e dovrebbero arrivare delle sorprese anche da Etsy (ci hanno spedito un pacco dalla sede di Berlino, chissà cosa contiene?).
Per darvi un'idea di quello che potrete torvare:
1) Ovviamente le tre della banda (io, Bea e Raffi)
2) Winstan e Mr+Mrs Bananas a farci compagnia con la loro musica
3) Una merenda preparata con amore dalla banda
4) E naturalmente 17 bravissimi espositori: Alessandra Beltrame, Angela Fattori, Cinzia Zenocchini, Elemania Collection, Filippo Olioso, Gaia6Gattini, Giacomo Bagnara, Kre Little Lab, Pietro Mazza, Larinani, Lucciole, Meike Everaarts, Ninù, Qcre, Studio Fludd, Tania Fedeli – Pesci rossi, The Yarn Kitchen.


Anche se non è uno sponsor vorrei ringraziare Camilla aka Zelda was a writer (di cui potete vedere il banner sulla destra) per il post speciale che ha fatto a sostegno del Markt.
xxxcoki

craft space /68





craft space /68
It's a long time I do ot post about craft space, I guess it is because I am focusing more on my own handmade projects than on the blog - pardonne moi.
Do you have a specific place for your handmade activities at home? 

The picture above is taken form Apartment Therapy.
-
È molto tempo che non posto un craft space, forse perché mi sto dedicando di più ai miei progetto handmade che al blog - pardonne moi. 
In casa vostra avete dedicato uno spazio specifico per le vostre attività handamde? 


L'immagine qui sopra è presa da Apartment Therapy
xxxcoki

Monday, January 2, 2012

time for sale


SALE take a 30% off, http://www.etsy.com/shop/Milktoothrain
If you use the code "PUZZLE" when you shop on my milk tooth's rain shop you'll have a 30% off sale! Please note that the offer ends JAN 16, 2012.

ps= there are sales on the shop of my partner in crime Pollaz too, use the code "GINGERBREAD"
-
Se usate il codice "PUZZLE quando comprate nel mio milk tooth's rain shop avrete uno sconto del 30%! L'offerta termina il 16 gennaio, 2012. 

ps= ci sono i saldi anche nel negozio della mia complice Pollaz, usate il codice "GINGERBREAD"

xxxcoki